Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa

Immagine Home Page

Immagine Home Page

Immagine Home Page

Immagine Home Page

Presentazione e discussione della tesi

(ai sensi dell’articolo 19 del regolamento di Ateneo sul dottorato di ricerca, emanato con decreto rettorale 17 maggio 2017, n.25549)

Presentazione della tesi al collegio dei docenti del Corso

  1. Entro la fine del terzo anno#, il dottorando, oltre a presentare domanda online per sostenere l’esame finale, deve altresì presentare la tesi al collegio dei docenti del Corso
  2. Entro 15 giorni dopo la fine della durata del Corso# e previa acquisizione del parere del supervisore, il collegio delibera, con valutazione motivata, l’eventuale trasmissione della tesi ai valutatori contestualmente nominati, e provvede alla trasmissione della tesi agli stessi. Qualora la tesi presentata non sia idonea per l’invio ai valutatori, il collegio può rimandare tale valutazione concedendo del tempo aggiuntivo (massimo di due mesi) dalla delibera stessa.

# N.B. Nel caso di dottorandi che hanno richiesto un mese di proroga o che devono recuperare periodi di interruzione, il terzo anno viene differito per lo stesso periodo.

Presentazione della tesi definitiva

  1. Inserire il testo definitivo della tesi di dottorato, completa della documentazione sotto indicata, nel database delle tesi elettroniche (ETD) all’indirizzo http://etd.adm.unipi.it/  almeno 3 giorni prima della discussione. Nel caso che la data della delibera sia prossima all’esame finale, l’inserimento della tesi non può comunque avvenire successivamente al giorno dell’esame finale. La tesi deve:
    1. essere corredata da una sintesi in lingua italiana o inglese;
    2. essere redatta in lingua italiana o inglese ovvero in altra lingua previa autorizzazione del collegio dei docenti;
    3. avere allegata una relazione sulle attività svolte nel Corso del dottorato e sulle eventuali pubblicazioni. La relazione deve essere redatta a cura del dottorando, non può essere allegato il documento rilasciato dal Coordinatore ai sensi del comma 10, articolo 19 del regolamento di ateneo sul dottorato di ricerca.
      Previa autorizzazione del collegio dei docenti, possono essere rese indisponibili parti della tesi in relazione all’utilizzo di dati tutelati da segreto industriale ai sensi della normativa vigente in materia, nonché negli altri casi previsti dal regolamento per le tesi elettroniche.
  2. Trasmettere* all’Unità "Concorsi e carriere dottorandi” - almeno 3 giorni prima della discussione, la stampa del "Frontespizio elettronico" prodotto durante la procedura di sottomissione su ETD, firmata dal supervisore indicato nel frontespizio stesso.
    Il frontespizio generato da ETD, salvato in formato PDF, dovrà essere inviato per email dal dottorando al supervisore per l’apposizione della firma. Non è richiesta la firma del dottorando. La firma del supervisore può essere:
    • firma digitale (fortemente consigliata): il dottorando invia per e-mail il PDF del frontespizio elettronico al supervisore che lo firma digitalmente, lo salva e lo restituisce per e-mail al dottorando.
    • firma digitalizzata: il dottorando invia per e-mail il PDF del frontespizio elettronico al supervisore che lo stampa, lo firma in originale, lo scansiona e lo restituisce per email al dottorando, unitamente alla copia di un documento di riconoscimento in corso di validità.
      Con l’acquisizione del "Frontespizio elettronico", il personale dell'ufficio verificherà il caricamento dei file sul sistema ETD e ne chiuderà l'accesso. La procedura troverà applicazione anche nel caso in cui il suddetto "Frontespizio" pervenga all'Ufficio per posta ordinaria.
      La trasmissione del "Frontespizio elettronico" non può comunque avvenire successivamente al giorno dell’esame finale.
      * Le modalità di trasmissione del frontespizio sono le seguenti:
      a) aprendo un "ticket" tramite lo Sportello virtuale (https://sportellovirtuale.unipi.it), utilizzando le credenziali del “Portale Alice”, ed effettuando l’upload del frontespizio
      b) per posta elettronica certificata (pec) all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
      c) per posta all'indirizzo dell'Unità “Concorsi e carriere dottorandi”, allegando una fotocopia del documento di identità.

Discussione della tesi

  1. Entro tre mesi dall’ammissione della tesi alla discussione da parte dei valutatori (ovvero decorso il periodo di rinvio richiesto dai valutatori per le necessarie integrazioni e correzioni), il collegio dei docenti fissa la sessione per la discussione della tesi di dottorato.
  2. La discussione della tesi è pubblica e si svolge dinanzi a una commissione che la approva o la respinge con motivato giudizio scritto collegiale. È esclusa l’ammissione a una seconda discussione.
  3. La discussione potrà avvenire anche in videoconferenza.
  4. La tesi può essere giudicata: sufficiente, buona, ottima; in presenza di risultati di particolare rilievo scientifico è prevista l’attribuzione della lode con voto unanime della commissione.

Tasse universitarie

Il perfezionamento della procedura è subordinato alla regolarità della posizione contributiva relativa all’ultimo anno d’iscrizione e agli anni precedenti.

 

Importante

Tenere costantemente i contatti con il Coordinatore del Corso di dottorato o il supervisore per conoscere l’esito dei pareri dei valutatori, la sessione per la discussione della tesi nonché le modalità e le tempistiche per fornire in tempi utili la tesi caricata in formato elettronico su ETD alla commissione dell’esame finale.

 

Le ricordo che, ai sensi dell’articolo 19, comma 11 del regolamento di ateneo sul dottorato di ricerca: Il dottorando è dichiarato decaduto, con delibera del Collegio dei docenti, quando, senza manifestare alcuna giustificazione, non presenti la tesi nei tempi sopra indicati. Decade altresì quando non sostenga, senza manifestare alcuna giustificazione, l’esame finale nella data prevista per la discussione. La decadenza è notificata al dottorando dal dirigente competente.