Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa

Immagine Home Page

Immagine Home Page

Immagine Home Page

Immagine Home Page

Geoscienze e Ambiente

Coordinatore

Prof. Marco Pistolesi

 

Sede amministrativa

Dipartimento di Scienze della terra

 

Descrizione e obiettivi del corso

Il Dipartimento di Scienze della Terra (DST) dell’Università di Pisa vanta una lunga tradizione nel campo della ricerca di base ed applicata in numerose tematiche che riguardano il sistema Terra. A questo si aggiunge una pluridecennale esperienza nella formazione di personale altamente qualificato in grado di operare nel mondo della ricerca e dell’industria grazie ad una elevata capacità di comprensione dei processi naturali, dei loro possibili impatti a scale temporali e spaziali diverse, e su come utilizzare tali processi per il reperimento, la gestione e la salvaguardia delle risorse naturali. Questo costituisce il fondamento della presente proposta che mira a fornire conoscenze approfondite e multidisciplinari per la comprensione della complessità dei sistemi naturali considerando come argomenti fondanti: i) i processi geodinamici globali; ii) l’evoluzione dei paleo-ambienti e degli ecosistemi, anche in relazione ai cambiamenti climatici passati ed in atto e al loro impatto sull’ambiente; iii) il reperimento, la gestione sostenibile e la salvaguardia delle risorse naturali, in un’ottica di economia circolare; iv) la ricerca di risorse energetiche sia convenzionali che rinnovabili (in particolare la geotermia) mediante lo sviluppo di nuove metodologie di esplorazione e di monitoraggio geologico, geofisico e geochimico; v) la caratterizzazione, la protezione e l’utilizzo sostenibile della risorsa acqua; vi) la gestione e la tutela dei beni culturali e del patrimonio geologico; vii) il contributo all’esplorazione del sistema solare attraverso lo studio di materiali extraterrestri; viii) la prevenzione, la valutazione e la mitigazione dei rischi derivanti da eventi naturali e dall’azione antropica sull’ambiente (georischi, comprendenti rischi geomorfologici, idrogeologici, mineralogici, geochimici, sismici e vulcanici). Il progetto si fonda su una scuola di dottorato che fornisca agli studenti solide basi analitiche, statistiche, informatiche e metodologiche inserite nel contesto di una ricca rete internazionale che favorisca scambi di idee e contenuti e l’accesso a laboratori di punta a livello nazionale ed internazionale. A questo si lega una importante capacità analitica strumentale dei laboratori del DST che negli ultimi anni si sono progressivamente arricchiti ed ammodernati. Le numerose collaborazioni nazionali ed internazionali che può vantare il DST, in questo contesto, si travasano positivamente nel progetto di dottorato favorendo la mobilità degli studenti e l’interdisciplinarietà necessaria per un progetto all’avanguardia e moderno. Le collaborazioni strette tra enti di gestione del territorio, aziende ed enti di ricerca favoriscono anche quella complementarità tra ricerca di alto profilo e rapporti con il mondo esterno che permette agli studenti di spendere il proprio portafoglio di formazione certamente nei campi della ricerca, ma anche nel mondo degli enti territoriali, della professione, dei servizi e delle imprese.

Il corso di dottorato in Geoscienze e Ambiente ha l’obiettivo di offrire a giovani laureati l'opportunità di seguire un percorso formativo di terzo livello caratterizzato da una qualificazione scientifica di eccellenza e di respiro internazionale. Tale percorso, in cui la ricerca di base rappresenta uno strumento fondamentale, mira a formare giovani ricercatori per il mondo della ricerca (università ed enti) e tecnologi professionisti per rispondere alle esigenze che emergono dalla società e dall'industria, incluse le sfide dello sviluppo sostenibile e della green economy.
La caratteristica specifica del DST di abbracciare da un lato l’ampio spettro di discipline GEO ed essere contemporaneamente aperto all’interdisciplinarità, ad esempio con la fisica, la chimica, la biologia, l’ingegneria, l’informatica, l’archeologia, i beni culturali e la protezione della salute, garantisce un percorso formativo di terzo livello che potrà permettere ai giovani ricercatori di confrontarsi responsabilmente e con un approccio olistico sui temi complessi oggi in primo piano nel rapporto tra scienza e società. La conoscenza accurata dei processi geologici e dell’ambiente naturale, lo sviluppo di metodi di "Digital Geosciences", unitamente alle competenze necessarie per integrare l’applicazione di tecniche analitiche diverse, anche di frontiera, con un approccio quantitativo ed innovativo (ad es. l’intelligenza artificiale) all’analisi dei dati e alla modellazione dei processi, forniranno un valore aggiunto per l’inserimento di questi nuovi ricercatori nel mondo del lavoro.
Il nuovo corso di dottorato proposto potrà usufruire delle infrastrutture del DST e dell’Ateneo: laboratori analitici ed informatici del DST, laboratori CISUP e CIRSEC, risorse di calcolo del Green Data Center di Ateneo, sistema bibliotecario di Ateneo, Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa.
Il nuovo corso di Dottorato di Ricerca potrà essere arricchito dalle numerose collaborazioni che il DST e i suoi corsi di studio hanno attivato con altre università ed enti di ricerca europei ed extraeuropei. Fra queste si citano in primis i due atenei che condividono con il DST double degree di secondo livello (Montan University di Leoben, Austria e Università di Lille, Francia) e la University of Geological Science in Uzbekistan, sede di un Corso di Laurea in Scienze Geologiche dell’Università di Pisa che inizierà nel settembre 2022. Il coinvolgimento di queste e di altre università estere contribuirà alla progettazione di ricerche in campo internazionale e allo svolgimento di proficue esperienze dei dottorandi in sedi estere, facilitando gli sbocchi occupazionali nel campo della ricerca universitaria in Italia e all’estero.
Fra i possibili partner italiani di prestigio, che potrebbero supportare il Corso di Dottorato, si ricordano INGV, CNR, INFN, IIT, ISPRA, ARPAT, Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino settentrionale, oltre alla Fondazione dei Geologi della Toscana. Fra le principali imprese con le quali il DST ha importanti rapporti di collaborazione nell’esplorazione e nella ricerca e che potrebbero supportare il Corso di Dottorato rientrano ENI ed ENEL GreenPower.

 

Sito web

https://www.dst.unipi.it/geoscienze-e-ambiente.html