Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa

Immagine Home Page

Immagine Home Page

Immagine Home Page

Immagine Home Page

Premio “Paola Bora” - scadenza: 31 dicembre 2020

L’associazione Casa della Donna di Pisa, in occasione dei propri 30 anni, bandisce, con il sostegno della famiglia e delle figlie di Paola Bora e dei Comitati Unici di Garanzia per le Pari Opportunità (CUG) della Scuola Normale Superiore, dell’Università di Pisa, della Scuola Superiore Sant’Anna e con il patrocinio della Società Italiana delle Storiche, la prima edizione del Premio “Paola Bora” da assegnare a tesi di laurea e a tesi di dottorato dedicate a tematiche di genere.

Il Premio vuole ricordare la figura di Paola Bora, presidente della Casa della donna dal 2011 fino alla sua scomparsa avvenuta il 24 gennaio 2015. Paola Bora, oltre che attivista femminista, è stata docente di antropologia filosofica presso la Scuola Normale di Pisa e di antropologia di genere presso l’Università di Pisa. Nella vita e nello studio ha saputo coniugare pensiero teorico e pratica politica con uno sguardo sempre attento al nuovo.

Il premio assegna 6.000,00 euro a tesi di dottorato (Ph.D.) e 3.000,00 euro a tesi di laurea magistrale o specialistica o quadriennale in Filosofia, Storia, Antropologia, Letteratura. Sono ammesse solo tesi di laurea e dottorato inedite, discusse in Università italiane da non più di tre anni alla data di scadenza del bando e dedicate a tematiche di genere nelle discipline filosofiche, storiche, antropologiche, letterarie, relative a periodi compresi tra l’Antichità e l’Età Contemporanea.

La scadenza del bando è fissata al 31 dicembre 2020.

Leggi i dettagli del bando